FP Markets: opinioni e recensioni + VideoTutorial

FP Markets è uno dei migliori broker di trading online forex in circolazione. Caratterizzato da un’offerta completa di titoli e ricca di strumenti finanziari ausiliari, è ampiamente consigliato tanto ai professionisti quanto ai principianti.

Tuttavia queste cose probabilmente le sai già. Se ha aperto questa pagina sei alla ricerca di maggiori informazioni: vuoi saperne di più e scoprire veramente se FP Markets fa al caso tuo o meno. Per questo motivo vogliamo recensire a fondo tutte le offerte del broker.

In questa nostra recensione potrai apprendere informazioni dettagliate su ogni singolo aspetto dalla piattaforma e comprendere per quale motivo in molti hanno scelto le soluzioni di FP Markets per la propria attività di investimento.

Recensione e opinioni sul broker FP Markets
Logo del celebre broker FP Markets – Recensione completa del broker da parte degli esperti di TradingOnlineForex.com

Ti forniremo anche una panoramica completa e approfondita delle principali opinioni e recensioni che circolano sul web. La vera qualità di una piattaforma, del resto, non dipende dall’aspetto esteriore con cui si presenta ma dall’efficienza dei suoi strumenti e delle sue offerte.

Apprendere cosa ne pensano gli utenti, quali sono le problematiche e i vantaggi riscontrati nel fare trading con FP Markets è di vitale importanza per un approccio serio e proficuo agli investimenti online.

Caliamoci, dunque, direttamente nell’argomento.

FP Markets cos’è

Come abbiamo detto, FP Markets è un broker di trading online gestito da un gruppo di tre società:

  • First Prudential Markets Pty Ltd, australiana;
  • First Prudential Markets Ltd, cipriota;
  • FP Markets LLC, con sede a Saint Vincent e Grenadine;

Come molti broker, dunque, anche FP Markets è composta da società che hanno sede legale in varie parti del mondo. Questo permette alla piattaforma di raggiungere un pubblico di trader molto vasto, caratterizzato da esigenze, orari e abitudini di investimento diverse.

Allo stesso tempo, essendo presente in varie parti del mondo, FP Markets può proporre un ampio catalogo di titoli finanziari che altrimenti non potrebbero essere messi a disposizione da altre piattaforme. Tenendo conto della rapida evoluzione globale dei mercati finanziari, il trader moderno non può più basarsi su una visione “occidentalizzata” degli investimenti.

Attraverso piattaforme di ampio respiro come FP Markets, dunque, è possibile anche accedere alle nuove promesse del mercato asiatico, ai titoli dei colossi minerari australiani o alle realtà emergenti dell’America Latina. Da un punto di vista tecnico, FP Markets rispetta il principio di ecletticità: si tratta di un broker Market Maker No Dealing Desk. Cosa significa?

Molto semplice: una piattaforma che non accede ai mercati attraverso la mediazione di enti finanziari fornitori di liquidità. Una volta effettuato un investimento con FP Markets, dunque, non bisognerà attendere che una controparte esterna lo soddisfi ma sarà stesso il broker a realizzarlo.

Questo non solo permette di abbattere i costi per il trader, ma elimina il rischio di ritardi per l’ingresso sul mercato e permette ai trader di poter sfruttare a pieno tutte le offerte di trading disponibili sul mercato, come vedremo in seguito.

FP Markets come funziona

Come funziona FP Markets e, soprattutto, come si struttura la sua offerta? Registrandosi su FP Markets (puoi farlo cliccando qui) si viene immediatamente catapultati nelle varie opzioni di personalizzazione della propria offerta.

Il broker, infatti, presenta un approccio unico al mondo degli investimenti, permettendo la massima libertà ai propri clienti ma caratterizzando la propria offerta in modo che non risulti dispersiva per i principianti.

Una volta cliccato su questo link per registrarsi, infatti, si viene immediatamente ricondotti ad una quadruplice scelta di supporti agli investimenti. Non si tratta affatto di uno step definitivo: si potrà sempre tornare indietro e selezionare un diverso supporto. In base alla piattaforma che si seleziona si accederà ad una diversa offerta di trading:

  • MetaTrader4 e MetaTrader5 permettono di fare trading con i CFD, sia grazie all’offerta ECN sia STP;
  • WebTrader, che permette di accedere a tutte le offerte ma è una piattaforma web, a cui si accede tramite il browser;
  • IRESS, piattaforma di ultima generazione che permette di accedere anche alle offerte DMA;

Se, invece, si desidera fare trading dal proprio smartphone o tablet, FP Markets è presente anche sul PlayStore per dispositivi Android o l’AppleStore per sistemi iOS.

Tutte le offerte e gli strumenti ausiliari di FP Markets sono accessibili indipendentemente dalla piattaforma che si seleziona. Inoltre non vi è alcuna differenza di accesso a livello di deposito minimo: FP Markets presenta un solo conto di trading reale, per aprire il quale è necessario depositare almeno 100€.

Video recensione FP Markets: Live Test [Youtube]

Dal sito “Guidatradingonline.net” abbiamo preso questa videorecensione completa, sperando di fare cosa gradita ai nostri lettori che vogliono realmente approfondire ogni aspetto circa il funzionamento di questa piattaforma operativa.

La video recensione fp markets – cos’è e come funziona nel dettaglio – credits: si ringrazia il canale youtube GuidaTradingOnline

Le piattaforme di FP Markets: quali scegliere?

La scelta della piattaforma con cui iniziare, come abbiamo detto, non è affatto vincolante. Se ti rendi conto che quella che hai selezionato all’inizio non fa per te puoi sempre tornare indietro e selezionarne una diversa. Ad aiutarti nel processo di cambio di piattaforma vi è un efficiente sistema di assistenza ai clienti, disponibile h24, sia telefonica che in chat o mail.

Prima di inoltrarci nella descrizione delle piattaforme, tuttavia, vogliamo illustrarti brevemente la differenza tecnica delle offerte che ad esse si collegano. Come ti abbiamo detto, infatti, MetaTrader4 e 5 ti permettono di accedere alle offerte ENC e STP. Ma di cosa si tratta?

Le offerte ECN (Electronic Communication Network) sono le prime ad essere comparse con il trading online. Si caratterizzano per un impianto tradizionale: il cliente paga al broker una commissione al momento dell’apertura di un’operazione ma non paga lo Spread sulla stessa.

Diversamente dalle commissioni bancarie, tuttavia, quelle di FP Markets non sono affatto standardizzate ma vengono calcolate in base ai volumi. In questo modo tutti coloro che realizzano operazioni con capitali ridotti ne traggono effettivo vantaggio. Approfondiremo questo aspetto nel paragrafo sulle commissioni di FP Markets.

Le offerte STP (Straight Through Processing), al contrario, prevedono il pagamento di uno Spread ma di nessuna commissione. Lo Spread, ovvero il differenziale tra prezzo di acquisto (ask) e di vendita (bid), si calcola in pip, dove 1 pip corrisponde alla 5° cifra utile del prezzo di un asset.

FP Markets ti permette di fare trading con Spread variabili, notoriamente più bassi e convenienti degli Spread fissi.

Non per ultimo, le offerte DMA (Direct Market Access) ti permettono di acquistare realmente un titolo. Mentre ECN e STP fanno riferimento a strumenti derivati particolari, i CFD, con il DMA potrai comprare e possedere realmente un titolo. Un’offerta, questa, particolarmente utile se si intende investire in azioni.

MetaTrader4 e MetaTrader5 di FP Markets

La linea di piattaforme MetaTrader è tra le più famose e utilizzate al mondo. Si tratta di veri e propri gioiellini degli investimenti online, realizzati dalla MetaQuotes Software Corp. e da questa messi a disposizione di vari broker.

Aprendo un conto su FP Markets (puoi farlo da qui) con le MetaTrader, dunque, dovrai scaricare il software della piattaforma. Si tratta di un programma assolutamente sicuro, dotato di un valido sistema di protezione dei dati personali e del proprio conto. In più di un decennio di utilizzo i codici di sicurezza delle MetaTrader hanno impedito ai tanti hackers di sottrarre denaro ai propri utenti: un sistema che le rende tra le piattaforme più sicure in assoluto.

Il programma pesa complessivamente pochi Mb e presenta requisiti di sistema molto bassi, risultando compatibili anche con i computer di fascia bassa. Inoltre, attivare un conto di trading sulle MetaTrader permette di accedere alla MQL Library, la biblioteca online open source di strumenti di trading e Expert Advisor.

La IRESS di FP Markets

La IRESS è una piattaforma esclusiva per FP Markets, un capolavoro di ingegneria informatica che si struttura in 3 interfacce connesse tra loro.

Le tre interfacce sono:

  • IRESS Viewpoint, dedicata alle analisi di mercato, alle news e alle strategie di investimento. Utilizzare la Viewpoint prima di investire è un ottimo modo per pianificare al meglio le proprie operazioni;
  • IRESS Trader, dedicata agli investimenti DMA e con esecuzione rapida degli ordini;
  • IRESS Investor, piattaforma multi-mercato per chi è interessato al trading CFD.

Le tre interfacce sono connesse tra loro e l’utente potrà facilmente passare dall’una all’altra, in modo da sfruttare al meglio le caratteristiche di ognuna per le proprie operazioni.

Il maggior vantaggio connesso alla IRESS è la sua bassa latenza e la rapida esecuzione degli ordini. Disponibile sia per il conto demo che per quello reale, per provare la IRESS basta registrarsi qui.

La WebTrader di FP Markets

La WebTrader di FP Markets è adatta a tutti coloro che desiderano maggior flessibilità. Non presentando alcun programma da scaricare, infatti, questa piattaforma può essere consultata in qualsiasi momento e quando più lo si desidera.

Se, ad esempio, il PC si trova in riparazione e si sta usando quello di amici o parenti, è possibile investire anche senza dover scaricare nuovamente le MetaTrader o la IRESS (e riconfigurare nuovamente tutto il proprio set di indicatori e impostazioni personalizzate). Basterà, infatti, effettuare il log-in sulla WebTrader (alla quale puoi registrarti da qui) e si potrà investire senza problemi e senza creare alcun disturbo.

La WebTrader, sebbene non possegga tutte le opzioni e strumenti di analisi delle altre piattaforme (come la ViewPoint della IRESS o la MQL Library delle MetaTrader), resta comunque un ottimo supporto agli investimenti, con tutti gli strumenti necessari a realizzare gli investimenti di base.

Una soluzione, dunque, pensata per fornire tempi di reazione immediati alle variazioni repentine dei mercati e di cogliere l’attimo in qualsiasi istante.

IRESS Mobile: l’app di FP Markets

L’app mobile di FP Markets è una variante della IRESS adattata al trading da smartphone. Avendo a disposizione uno schermo ridotto, infatti, l’app mobile deve riuscire a conciliare tutti gli elementi a schermo con la praticità che una piattaforma deve possedere.

La IRESS Mobile ha sostituito la vecchia app di FP Markets, apprezzata per le funzioni di investimento ma sprovvista di un valido sistema di monitoraggio dei mercati e supporto all’analisi.

FP Markets

Con la IRESS Mobile, invece, gli utenti possono accedere a tutti i dati e le informazioni pubblicati dalla Viewpoint anche da smartphone o tablet, in modo da garantirsi una piena esperienza di trading a dispetto delle limitazioni dei dispositivi portatili di piccole dimensioni.

Di dimensioni contenute (11.5 Mb per dispositivi Apple e 8,23 Mb sui dispositivi Android), può essere installata anche sugli smartphone con memoria limitata.

Aprire un conto su FP Markets: demo, reale e islamico

Come ti abbiamo detto, FP Markets presenta una sola tipologia di conto di trading reale. Si tratta di un vantaggio immenso per gli utenti i quali, infatti, non si vedono limitato l’accesso alle offerte del broker sulla base del deposito iniziale da effettuare.

Oltre il conto reale vi è anche il conto demo, gratuito e illimitato. Si tratta di una simulazione di trading che è possibile sperimentare su tutte e 3 le piattaforme messe a disposizione dal broker.

Il conto demo di FP Markets è pensato sia per i professionisti che per i principianti, motivo per cui presenta gli stessi strumenti del conto reale. In questo modo gli utenti alle prime armi lo possono impiegare per studiare i mercati e fare pratica senza mettere a rischio denaro reale.

Il credito virtuale del conto demo, infatti, una volta esaurito verrà ricaricato automaticamente.

I trader professionisti, invece, lo impiegano per sperimentare nuove strategie o specializzarsi su altri mercati.

Per accedere al conto reale, come si è detto, basta effettuare un deposito minimo di 100€. Il conto demo, invece, è gratuito. Puoi cliccare qui per registrarti sul sito e scegliere quale aprire prima.

Il nostro consiglio è, anche nel caso in cui desideri andare dritto al punto e effettuare subito il deposito per accedere a tutte le offerte, di passare un po’ di tempo sulla demo per prendere dimestichezza con la piattaforma.

Conto di trading islamico di FP Markets

Una precisazione d’obbligo riguarda il conto islamico. Si tratta di un conto di trading reale al quale possono accedere tutti i trader di fede musulmana presentando richiesta al broker.

La fede musulmana, infatti, presenta un regolamento molto preciso in materia di scambi finanziari: la shari’a.

La shari’a, infatti, vieta ai fedeli di ottenere interessi sui prestiti (riba) o di speculare (maysir). L’interpretazione corrente data dai teologi musulmani (gli imam) a questi divieti sancisce nettamente che il trading con swap o interessi (come gli overnight) è haram (proibito).

Il conto di trading islamico, disponibile unicamente per le MetaTrader4 e MetaTrader5, dunque, non prevede alcuno swap o tasso di overnight ed è pertanto considerato halal (lecito) dalle autorità religiose. Per aprirne uno basta registrarsi (clicca qui), aprire un conto sulla MetaTrader e, prima di qualsiasi operazione, fare domanda di conversione in conto islamico.            

FP Markets: le condizioni di trading

Adesso che sai quali sono le piattaforme e i conti di trading messi a disposizione da FP Markets, possiamo concentrarci sulle condizioni di trading. Si tratta di uno degli aspetti più importanti di un broker proprio in quanto condizionano tutte le operazioni che andrai ad effettuare.

Nei paragrafi a seguire prenderemo in considerazione:

  • Le commissioni per il conto ECN;
  • Lo Spread per il conto STP;
  • Gli swap sul Forex;
  • Gli orari di trading;
  • Leva finanziaria;
  • Margini di trading;

Commissioni per il conto ECN su FP Markets

Le commissioni dei conti ECN, come ti abbiamo detto, sono di gran lunga più vantaggiose di quelle bancarie per via del fatto che vengono calcolate in base ai volumi di trading. Questo significa che chi dispone di capitali ridotti non verrà affatto dissanguato da commissioni esose ma conserverà margini di profitto molto elevati.

Facciamo un esempio: si vuole investire al rialzo sulla coppia EUR/USD. Una commissione standardizzata si aggira in media sui 10€ mentre FP Markets propone 10€ su un volume complessivo di 100.000 unità di valuta base.

Se operi con leva finanziaria 30:1 e investi 30€ su EUR/USD, dunque, il volume della tua operazione sarà complessivamente di 900€. La commissione, dunque, ammonterà a meno di 10 cent, ovvero a meno dello 0,3% del capitale investito.

Si tratta di condizioni di investimento particolarmente adatte a chi ha intenzione di fare scalping con un capitale di partenza ridotto: muovendo volumi ridotti, infatti, si troverà a pagare meno con il conto ECN piuttosto che con un STP a Spread variabile.

Spread per il conto STP su FP Markets

Lo Spread è, come abbiamo accennato in precedenza, il differenziale tra i prezzi di acquisto e di vendita di un asset e si esprime in pips, ove ciascun pip equivale alla 5° cifra utile di un titolo.

Se, ad esempio, EUR/USD è scambiato a 1,2378, 1 pip equivale a 0,0001. Al contrario, se le azioni Amazon sono quotate a 3156,78 dollari, allora 1 pip equivarrà a 0,1.

Rispetto alle commissioni, dunque, lo Spread permette un approccio decisamente più flessibile:

  • Non dipendendo dal volume di scambio, risulta essere più conveniente a chi muove grosse somme di denaro per singolo investimento;
  • Si adatta meglio a numerose strategie di investimento, specie quelle che prendono in considerazione periodi di tempo maggiori e che puntano a sfruttare trend pronunciati;

FP Markets fa affidamento allo Spread variabile, ovvero capace di adattarsi alle situazioni di mercato. In questo modo può offrire condizioni molto più vantaggiose rispetto a tutti quei broker che si affidano, invece, agli Spread fissi.

Si legge sul sito ufficiale di di FP Markets:

«I dati acquisiti dai nostri server mostrano che lo spread sulla coppia EURUSD è stato in media di 0,0 pip per il 37.2% di tempo dal 1/11/2020 al 30/11/2020».

Swap sul Forex di FP Markets

Gli swap sul Forex si applicano solo ai conti di trading non islamici che operano con i CFD e sono anche detti rollover o overnight. Si tratta degli interessi che il broker calcola sulle posizioni che restano aperte nel corso della notte per chi fa trading CFD. Questi tassi non sono necessariamente negativi ma possono anche essere positivi: il loro calcolo, infatti, varia in base al tasso di interesse delle due valute.

Gli scenari possibili sono, dunque, 2:

  • La coppia presenta swap negativi sia sulle posizioni long che short;
  • La coppia presenta uno swap negativo su una posizione e positivo sull’altra;

Gli swap sono calcolati sulla base di un’unità standard di misura del volume, il lotto, corrispondente a 100.000 unità di valuta base e si esprimono in punti. Per questo motivo non c’è bisogno di allarmarsi se si apprende che lo swap su EUR/USD è di 5€.

Questi 5€ vengono pagati solo da chi ha investito su quella coppia una somma complessiva di 100.000€ (con leva 1:30, significa investire oltre 3.300€). Il venerdì sera gli swap sono triplicati, in modo da tener conto del week-end.

Per conoscere precisamente l’entità degli swap sulle tue posizioni FP Markets ti mette a disposizione un calcolatore di trading direttamente sulla piattaforma da te scelta: per consultarlo in qualsiasi momento è sufficiente aprire un conto gratuito a questo indirizzo.

FP Markets
L’apertura di un conto su fp markets

Orari di trading di FP Markets

FP Markets basa i propri orari, sia per quanto riguarda l’applicazione dello swap che per la chiusura delle transazioni su alcuni strumenti, sul fuso orario GMT+2.

Tutti coloro che operano dall’Italia, dunque, devono considerare che gli orologi di FP Markets sono in linea con quelli italiani durante il periodo di ora legale (solitamente tra marzo e ottobre) e vanno avanti di un’ora durante il periodo di ora solare (solitamente da ottobre a marzo).

Il sito di FP Markets, inoltre, presenta ogni anno il calendario aggiornato con le ore di transazione durante i periodi festivi. Questo, ovviamente, non si applica al Forex, noto per essere il mercato che non riposa mai, ma al mercato azionario, degli indici e delle materie prime.

Si tratta di informazioni, queste, estremamente utile per pianificare le proprie operazioni in corrispondenza delle feste o per non incorrere negli swap.

Leva finanziaria di FP Markets

FP Markets è un broker internazionale e quindi differenzia le proprie condizioni di trading sulla base dei diversi piani di regolamentazione del trading in vigore nei vari stati.

Come vedremo, infatti, si tratta di una piattaforma autorizzata ad operare in tutto il mondo. La leva finanziaria, pertanto, varia in base al paese di residenza che si indica al momento della registrazione (qui puoi trovare il modulo di iscrizione al broker).

Questo perché la leva finanziaria è uno strumento moltiplicatore del potere di acquisto del proprio capitale: questa permette, infatti, di muovere volumi di trading superiori all’entità dell’investimento.

Se da un lato così facendo si potrebbero ottenere profitti maggiori, d’altro canto il rischio di perdere denaro è di gran lunga maggiore.

La leva finanziaria rende l’investimento più suscettibile alle variazioni di prezzo dell’asset: più essa è alta e minori saranno le variazioni sufficienti a farti andare in perdita.

È per questo motivo che in Italia e in tutti i paesi dell’UE la leva finanziaria è limitata a:

  • 30:1 per le principali coppie Forex (le cosiddette major);
  • 20:1 per le coppie Forex secondarie, l’oro e i principali indici azionari;
  • 10:1 per le altre materie prime e gli altri indici di borsa;
  • 5:1 per le azioni e gli ETF;
  • 2:1 per le criptovalute;

Queste limitazioni servono ad evitare che i trader principianti possano abusare di uno strumento che, sebbene molto vantaggioso, comporta rischi proporzionali al suo valore. Come vedremo parlando dei margini, una leva finanziaria di 1:30 è molto meno rischiosa di quella 1:500.

Per tutti coloro che non risiedono all’interno dell’Unione Europea, invece, FP Markets permette di fare trading anche con leva 1:500. Si tratta di una soluzione, tuttavia, adatta solo agli esperti. Un trader principiante non dovrebbe mai operare con leve superiori a 1:30.

Margini di trading su FP Markets

Anche per i margini vale lo stesso discorso fatto in precedenza. A differenza della leva finanziaria, tuttavia, i margini non sono strumenti finanziari ma unità di misura del rischio di un investimento.

Questi si dividono in:

  • Margine iniziale, ovvero il capitale necessario ad aprire una posizione. Ad esempio per comprare azioni Amazon dovrai necessariamente investire almeno 50€;
  • Margine di mantenimento, ovvero il capitale a garanzia dell’investimento. Se il valore della tua posizione scende al di sotto del margine di mantenimento questa verrà automaticamente chiusa;
  • Margin Call, cioè l’avviso del broker non appena non viene soddisfatto più il margine di mantenimento. La Margin Call avvisa il trader che o provvederà ad un altro deposito o la posizione verrà chiusa;

Ebbene, per tutti i clienti italiani, FP Markets rispetta e ripropone le condizioni di margine previste dal MiFID II dell’ESMA. Questo sancisce che il margine di mantenimento deve equivalere almeno al 50% del margine iniziale.

Se si investono 50€ sul rialzo delle azioni Amazon, con leva finanziaria 1:5, questo significa che il volume dell’investimento è di 250€.

Ammettendo che il prezzo delle azioni Amazon al momento è di 3125 dollari, questo significa che approssimativamente si “compra” l’8% di un’azione Amazon. Ovviamente si tratta di una semplificazione, ma il margine di mantenimento di questa operazione sarà del 4% di un’azione.

Questo cosa comporta?

Che nel caso in cui le azioni Amazon passano da una quotazione di 3125 dollari ad una di 300 dollari si va incontro alla Margin Call e si perdono 25 dei 50 euro richiesti per l’operazione.

FP Markets: strumenti e offerte ausiliarie

Non vi è broker che si rispetti che non mette a disposizione dei propri utenti strumenti e offerte ausiliarie. Si tratta di elementi in più che arricchiscono l’esperienza di trading e permettono ai trader di facilitarsi la vita, rendendo più efficiente e semplice lo studio preliminare o l’investimento stesso.

Indirizzati sia ai principianti che agli esperti, questi strumenti ausiliari si avvantaggiano delle innovazioni tecnologiche o degli accordi del broker con le altre realtà attive nel mondo della finanza: società di analisi, di formazione o consulenza finanziaria, etc.

Broker come FP Markets, che puntano al top del settore, non possono affatto trascurare questo aspetto della propria offerta.

Ecco, dunque, che, registrandoti su FP Markets (accedi direttamente con questo indirizzo), riceverai gratuitamente:

  • Formazione finanziaria;
  • Sistemi di trading automatico (Myfxbook e VPS);
  • Accesso a Autochartist, un programma di analisi finanziaria;
  • Conti gestiti, grazie al MAM e PAMM;

Vediamo più nel dettaglio ciascuna di queste offerte:

La formazione di FP Markets

Formare i propri clienti rappresenta uno dei migliori investimenti che un broker possa mai fare. Come hai avuto modo di scoprire, infatti, FP Markets ricava profitti dallo Spread e dalle commissioni sulle operazioni.

Questo significa che è nel suo interesse che i suoi clienti riescano ad aprire quante più operazioni possibili e continuino ad investire nel tempo.

Ora, immagina di essere posto dinanzi ad un grafico. Hai di fronte una serie di linee o candele colorate e due pulsanti: compra e vendi. Come ti comporti? Se sai già analizzare e studiare un titolo finanziario, bene. Procedi e inizi a investire. In caso contrario?

La maggior parte delle persone inizia a muoversi a casaccio, arrivando a perdere tutto il proprio deposito in un arco ridotto di tempo e a concludere così la propria esperienza nel trading online.

Ebbene, la formazione serve proprio a prevenire questo e a mettere chiunque in grado di investire, ricavare profitti e investire ancora.

Ecco perché dopo l’apertura del conto su FP Markets si ricevono:

  • 5 e-book gratuiti, che vengono inviati direttamente per mail e che trattano i punti fondamentali del trading (errori da evitare, strategie, analisi tecnica, analisi fondamentale, riconoscere le opportunità);
  • Video tutorials sull’uso delle piattaforme e il funzionamento dei mercati finanziari;
  • Traders Hub Blog, sul quale vengono costantemente pubblicati aggiornamenti sulla situazione e le opportunità di mercato;

Trading automatico con FP Markets

Il trading automatico, esattamente come il nome stesso fa intuire, è un programma che realizza investimenti al posto tuo. Si tratta di un software o bot che è programmato in modo da intervenire non appena si presentano alcune condizioni di mercato.

In particolar modo FP Markets ha deciso di mettere a disposizione dei suoi utenti sia un sistema di trading automatico algoritmico (hosting VPS) sia un sistema di Mirror Trading (Myfxbook).

Attraverso il sistema di hosting VPS FP Markets permette ai propri clienti di impiegare software di trading algoritmico senza che questi provochino problemi di latenza o ritardi alle altre operazioni. In questo modo sarà possibile sfruttare al massimo l’enorme disponibilità di Expert Advisor delle MetaTrader senza danneggiare la propria attività di investimento.

Gli EA della MetaTrader sono elementari bot di trading programmati per funzionare su un titolo specifico. Con l’hosting VPS sarà possibile far funzionare anche una dozzina di EA senza che questo comprometta le prestazioni della piattaforma. Al contrario Myfxbook è un sistema di mirror trading, ovvero un programma che permette di riprodurre sul proprio conto le stesse operazioni realizzate da un investitore professionista a propria scelta.

Accedendo a Myfxbook è possibile selezionare uno tra i tanti top investors attivi su FP Markets e decidere quanto capitale destinare alla riproduzione del suo portafogli. I profitti sono proporzionali a quelli registrati dall’investitore che si è copiato.

Autochartist di FP Markets

Autochartist è uno dei migliori servizi di assistenza finanziaria al mondo. Si tratta di un sistema ampiamente utilizzato dai professionisti per costruire i propri portafogli finanziari ed è sempre piacevole apprendere che un broker lo fornisce gratuitamente ai propri clienti.

FP Markets
Autochartist con FP Markets

La forza di Autochartist sta nella potenza di ricerca: questo programma, infatti, scandaglia i mercati finanziari alla ricerca di opportunità e di titoli interessanti per poi comunicarli all’investitore attraverso mail o notifiche.

Si tratta di un servizio personalizzabile: inserendo alcuni filtri nella ricerca, infatti, si possono ricevere notifiche che prendano in considerazione solo alcuni settori finanziari specifici.

Peraltro le notifiche non si limitano a comunicare, come fanno i segnali di trading, quali sono i momenti migliori per entrare sul mercato. Ciò che rende l’Autochartist di FP Markets un servizio top di gamma è il fatto che la piattaforma comunica anche analisi complete, ricche di indicatori e strumenti di riconoscimento dei principali pattern.

Si stima che in circa 30 giorni Autochartis sia in grado di restituire oltre 1000 opportunità di mercato complete di analisi finanziaria approfondita. Non mancano suggerimenti degli analisti del team su come indagare il titolo e quali siano le formazioni di prezzo a cui prestare attenzione.

Pertanto consigliamo FP Markets non solo ai professionisti, che così possono aprire più posizioni al giorno in minor tempo, ma anche ai principianti. Se sei alle prime armi, infatti, Autochartist ti aiuterà a investire oltre che fornirti tutte le informazioni necessarie a sviluppare un tuo metodo di investimento efficace.

Come ti abbiamo detto, lo strumento è totalmente gratuito e basta registrarsi su FP Markets per riceverlo.

Conti gestiti su FP Markets: MAM e PAMM

Una novità introdotta da FP Markets riguarda, inoltre, la possibilità di creare conti gestiti, delegati ad Account Manager professionali ed esperti. Queste tipologie di conti sono detti MAM (Multi Account Manager) e PAMM (Percentage Allocation Module Management). Si tratta di due possibilità molto simili che FP Markets mette a disposizione dei suoi clienti.

Il MAM permette di allocare alcune operazioni (il numero puoi deciderlo tu) del proprio conto ad un Account Manager professionale. In questo modo esso potrà realizzare alcuni investimenti per te e tu ne raccoglierai i benefici. Ma come funziona il MAM?

Semplice: devi decidere quanti soldi allocherai all’Account Manager. Questi soldi confluiranno in un conto MAM che verrà gestito dall’esperto e a te verranno i profitti ricavati dalle operazioni con il tuo denaro, o una percentuale corrispondente ai fondi depositati.

Il sistema è completamente trasparente e puoi controllare in qualsiasi momento i movimenti che sono stati effettuati.

Il PAMM, al contrario, ti permette di inserire il tuo conto all’interno di un insieme di sotto-account sotto la gestione di un Account Manager (o Money Manager). La delega è limitata nel tempo, per cui puoi decidere esattamente per quanto tempo desideri che il tuo conto sia gestito dagli esperti di FP Markets.

Esattamente come per il MAM, il processo è totalmente trasparente e puoi controllare in qualsiasi momento le operazioni che vengono condotte.

MAM e PAMM rappresentano un ottimo sistema alternativo al Mirrot Trading di Myfxbook e, inoltre, la soluzione ideale per tutti quei periodi durante i quali deciderai di prenderti una pausa dal trading, per goderti le vacanze o dedicarti ad altre attività.

La gestione limitata nel tempo, infatti, ti permette di interrompere la messa in gestione in qualsiasi momento.

Commissioni e costi di FP Markets

Veniamo, dunque, al punto successivo. Appurato quali sono le offerte di FP Markets e le sue condizioni di trading, ti starai chiedendo a questo punto quali sono le commissioni sui depositi e sui prelievi. Abbiamo visto che per aprire un conto su FP Markets è necessario effettuare un deposito minimo di 100€.

Ma quali sono i metodi di pagamento e prelievo supportati dal broker e quali le commissioni?

I depositi su FP Markets

I metodi di pagamento supportati dal broker sono:

  • Carta di credito (VISA o MasterCard), per le quali non è prevista alcuna commissione e i tempi di ricarica o deposito sono istantanei;
  • Bonifico bancario internazionale, per il quale FP Markets non prevede alcuna commissione, ma la banca potrebbe. Per depositi superiori a 10.000€ il broker coprirà i costi di trasferimento fino a 50$;
  • eWallet (Neteller, Skrill, Directa24, Fasapay e PayTrust88), per I quali non è prevista alcuna commissione e la ricarica è istantanea;
  • Da broker a broker, un metodo alternativo che ti permette di trasferire i fondi da un conto di trading presso un altro broker a quello con FP Markets. Questo metodo di pagamento comporta l’attesa di 1 giorno lavorativo e una commissione equivalente a 25 dollari australiani.

I prelievi su FP Markets

I metodi di prelievo supportati dal broker sono gli stessi di quelli di pagamento, ma le commissioni variano:

  • Carta di credito (VISA e MasterCard), zero commissioni e tempi di attesa;
  • Bonifico Bancario Internazionale, il broker chiede una commissione equivalente a 10 dollari australiani e i tempi di attesa sono di 1 giorno lavorativo.

Per quanto riguarda gli eWallet, le commissioni variano da piattaforma a piattaforma ma i tempi di attesa restano di 1 giorno lavorativo:

  • Neteller, commissione massima del 2% e per prelievi superiori ai 45mila euro la commissione è di soli 30€;
  • Skrill, commissione dell’1%, tuttavia il trasferimento ad altri paesi potrebbero richiedere commissioni aggiuntive in base alle regolamentazioni di Skrill;
  • Fasapay, commissione dello 0,5%;
  • PayTrust, commissione dell’1,5%.

Non sono supportati prelievi con Directa24, ma FP Markets permette, invece, prelievi con DragonPay, con una commissione dell’1,5%. Le commissioni sugli eWallet sono in linea con la media di mercato. Ciò che sorprende è la totale assenza di commissioni, invece, sui prelievi con carta di credito e una bassa commissione per i bonifici bancari: la media di settore, infatti, è di 5 volte superiore.

Le regolamentazioni di FP Markets: perché non è una truffa

A questo punto, dopo aver elencato tutte le offerte e le condizioni del broker, è giunto il momento di discutere della sua legalità. Molto spesso le offerte come quelle messe a disposizione da FP Markets risultano essere troppo vantaggiose per essere vere e, specialmente nel trading online, lo scetticismo è un elemento importante.

Ecco perché vogliamo parlarti delle regolamentazioni del broker, in modo da evitare che tu possa pensare si tratti di una truffa.

Per far questo facciamo un passo indietro ai paragrafi iniziali. Ti abbiamo detto che FP Markets è un broker gestito da tre diverse società, giusto?

Prendiamo singolarmente:

  • First Prudential Markets Pty Ltd, società australiana registrata e regolamentata dall’ASIC (ABN 16 112 600 281, numero di licenza AFS 286354);
  • First Prudential Markets Ltd, società di Cipro con sede a Limassol, regolamentata e registrata presso la CySEC (numero di registrazione HE 372179 e numero di licenza CySEC 371/18);
  • FP Markets LLC, con sede a Saint Vincent e Grenadine, con numero di registrazione Limited Liability Number 126 LLC 2019;

In particolar modo la CySEC è un’autorità di vigilanza finanziaria membro dell’ESMA (European Security and Markets Authority).

La licenza CySEC, dunque, autorizza FP Markets ad operare sul territorio europeo proponendo ai suoi clienti nell’euro-zona offerte che rispecchino le limitazioni previste dal piano MiFID II.

Ecco perché quando abbiamo parlato di leva finanziaria abbiamo distinto tra offerta europea (con leva massima 1:30) e offerta extracomunitaria (con leva massima 1:500).

Non vi sono dubbi, dunque, che FP Markets sia un broker affidabile e sicuro. Non si tratta affatto di una truffa e se qualcuno mai dovesse avanzare questa accusa, probabilmente non ha chiaro come funziona il mondo del trading online e degli investimenti finanziari.

Le opinioni e le recensioni su FP Markets: un broker pluripremiato

Parlando delle opinioni su FP Markets non si può non prendere in considerazione i numerosi premi vinti dal broker nel corso degli anni. La piattaforma, infatti, vanta numerosi titoli:

  • Best Customer Service”, assegnato da Investment Trends Report;
  • 6 volte campione per il titolo di “Most satisfied traders”;
  • 4 volte campione per il titolo “Best Trade Execution”;
  • 2 volte campione per il titolo “Best Education Material”;

A ciò si aggiungono i commenti degli utenti. Stando alle 1460 recensioni che il broker ha su Trustpilot, il responso dato dagli utenti è di 4,9 stelle su 5. I 1460 commenti presenti sul sito di recensioni confermano i pregi che sono valsi i premi a FP Markets.

FP Markets

L’assistenza clienti è stata più volte osannata, così come la comodità della piattaforma, i tempi di esecuzione e il materiale formativo. Complessivamente si tratta di un broker che non solo ha convinto gli italiani, ma che sta spopolando in tutto il mondo.

Trading con FP Markets: considerazioni finali

In conclusione, FP Markets è un broker top di gamma. La sua offerta completa prende in considerazione ogni aspetto del trading, soddisfacendo sia chi è alla ricerca di una soluzione tradizionale e desidera farcela con le proprie forze, sia chi, invece, vuole sfruttare i più moderni strumenti tecnologici.

I primi, infatti, potranno imparare tutto ciò che c’è da sapere sul trading grazie al materiale formativo regalato dalla piattaforma ai suoi clienti. I secondi, invece, avranno mille e una diverse possibilità: dal Mirror trading al trading automatico, fino a giungere ai sistemi MAM e PAMM.

L’esperienza che FP Markets garantisce ai propri clienti è completa a 360°. Ecco perché ti consigliamo vivamente di registrarti sul broker se non lo hai già fatto. Cliccando qui potrai accedere direttamente al modulo di iscrizione.

A seguire, infine, vogliamo riportarti alcune delle domande frequenti che ci sono state poste dai nostri lettori. Per qualsiasi dubbio ti ricordiamo di scriverci nella sezione dei commenti.

FAQ FP Markets: domande frequenti

FP Markets è un broker legale o si tratta di una truffa?

FP Markets è al 100% sicuro e affidabile. Il broker, infatti, è autorizzato ad operare in Europa dalla licenza CySEC n.371/18. Le società che si occupano di gestire la piattaforma sono tutte regolarmente registrate e autorizzate dalle autorità dei rispettivi paesi.

Le offerte di trading di FP Markets sono convenienti?

Molte delle offerte di FP Markets sono altamente concorrenziali. Il broker è riuscito a riunire un enorme numero di servizi tra le proprie offerte senza che questo abbia compromesso la qualità complessiva degli strumenti finanziari. Da un punto di vista tecnico, il broker non presenta un singolo difetto. Fare trading con FP Markets, dunque, è assolutamente consigliato, specie se si è agli inizi.

Quanto depositare su FP Markets?

Il broker presenta un deposito minimo iniziale di 100€. Sebbene con questa cifra si possa tranquillamente iniziare ad operare, il nostro consiglio è quello di passare un po’ di tempo sul conto demo e iniziare a fare poi sul serio, depositando dai 500€ ai 1000€. In questo modo il proprio margine operativo sarà decisamente maggiore. Detto questo, con 100€ si può comunque operare e ottenere validi risultati.

2008/2019 ©Tradingonlineforex.com - Sito con numerose guide verticali esclusivamente dedicate al trading sul forex.